Het woord aan de student

Op deze pagina komen onze studenten aan het woord. Ze vertellen over hun reizen, ervaringen en belevenissen of dingen die ze meegemaakt hebben dankzij of tijdens de cursus bij Altraitalia.

Lucas

In de rubriek “La parola agli studenti” geeft Altraitalia het woord aan haar studenten. Deze keer het woord aan Lucas.

Vertel in het kort iets over jezelf (Racconta qualcosa di te in breve)
Mi chiamo Lucas Amaro. Ho 34 anni e sono spagnolo. Vivo a Haarlem dal 2013. Sono sposato con un olandese e faccio l’assistente di direzione in una compagnia inglese. Mi piace molto leggere, le lingue e il trekking. Anche, da quando vivo in Olanda ho scoperto il ciclismo, una mia nuova passione.

Hoe ben je in aanraking gekomen met Italië? (Come sei venuto/a a contatto con l’italia?)
All’università ho studiato traduzione ed interpretazione. Nel primo anno ho deciso di studiare Italiano perché il tedesco era troppo difficile.Poi ho fatto un Erasmus a Forli e mi sono innamorato della cultura, la lingua e la letteratura italiana.

Wat is je motivatie geweest om Italiaans te leren? (Quale e’ stata la tua motivazione per iniziare un corso di italiano?)
In Spagna lavoravo per una ditta del settore turístico e mi occupavo, tra altre, del mercato italiano, quindi parlavo italiano ogni giorno. Ma dopo quasi cinque anni in Olanda senza parlare una parola di Italiano, lo stavo dimenticando.
Con questo corso volevo ricordare la lingua e migliorare la mia grammatica. Questo corso é anche stato un magnifico modo di conoscere persone nuove.

Heb je touristische en/of culinaire tips voor onze lezers? (Consigli/suggerimenti turistici e/o culinari per i nostri lettori?)
Consiglio vivamente di visitare l’Emilia Romagna. Non é l´area piú conosciuta dell´Italia, ma la considero estremamente interessante e bella. Ravenna, Bologna e RImini sono città meravigliose.
Se decidete di visitare questa zona, non dimenticate di mangiare la piadina. Io trovo particolarmente la piadina della Madonna del Fuoco, una versione dolce che viene preparata a Forlí in occasione della festa della Madonna del Fuoco.